Il Gruppo dei Vecchi Mestieri


Circa quindici anni fa nasceva a Cellio il Gruppo dei Vecchi Mestieri.


Esso nasce con lo scopo di mantenere viva
la testimonianza preziosa della vita dei nostri padri e dei nostri nonni, affinchè i segni della vita trascorsa non vengano dispersi, e perchè la gente non dimentichi le proprie radici, ma le conservi con rispetto e gratitudine per affidarle poi alle generazioni future.

 

 

materassaioInvece che allestire un museo,

il classico luogo di raccolta di oggetti e di utensili legati ai lavori ed ai vari aspetti della vita di un tempo,

si è pensato di formare un gruppo di persone che riportavano in vita il passato ricostruendo,

attraverso momenti significativi della vita di un tempo e delle attività quotidiane,

una parte del cammino percorso dai nostri avi.


E' così che i vecchi attrezzi, riscoperti dalle soffitte, dalle cantine, oppure custoditi con cura dai proprietari amorevoli,

sono tornati a vivere tra e mani di esperti artigiani,

che non sono solamente delle semplici comparse, ma persone che veramente hanno imparato il mestiere durante la gioventù,

oppure lo hanno imparato direttamente seguendo il lavoro dei genitori o dei nonni.



Sono così rinati il falegname, l'arrotino, il ciabattino, il materassaio, ecc...,

ognuno che lavora nel suo angolo, con i loro attrezzi del mestiere.

 

filanda

Le donne tessono al telaio,

oppure sono sedute in gruppo e filano, ricamano,

preparano le provviste per l'inverno, fanno il burro.

Nel mentre,

il suono della fisarmonica ed un buon bicchiere di vino rallegrano gli animi,

in un clima di serena e cordiale amicizia.

 


squaro

Gli abiti da lavoro,

i cappelli, i fazzoletti, gli scialle e i grembiuli colorati,

tutti tipici della nostra zona completano questo piccolo quadro di vita quotidiana,

perchè anche oggi si può vivere, anzi, rivivere quel periodo con piacere e gioia.